Il Comunicato dell’Agenzia per l’Italia digitale è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 130 del 5 giugno 2019 che rende note le linee-guida pubblicate ai sensi dell’art. 71 del Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82, “contenenti le regole tecniche e raccomandazioni afferenti la generazione di certificati elettronici qualificati, firme e sigilli elettronici qualificati e validazioni temporali elettroniche qualificate”. In particolare sono definite le specifiche tecniche di cui sono destinatari i prestatori di servizi fiduciari qualificati ai sensi dell’art. 29 del Dlgs. 7 marzo 2005, n. 82, e del Regolamento UE n. 910/2014 (Eidas).

Le sopra-descritte regole tecniche devono essere adottate dai prestatori di servizi fiduciari entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della notizia della loro emanazione sulla G.U, ovvero il 5 luglio 2019.

Nel periodo transitorio per quanto riguarda le more i prestatori di servizi fiduciari qualificati continuano ad applicare quelle previste dalla Deliberazione Cnipa 45/09.

Si sottolinea ovviamente che tali regole tecniche non producono alcun effetto sui certificati emessi prima della loro adozione.

Fonte: Redazione, Certificati elettronici qualificati: pubblicate le Linee guida Agid, Enti Locali Online, 10 giugno 2019.