Anche l’ultima barriera sul fondo IMU-TASI è crollata.

Sicuramente tutti ci ricordiamo di come questo fondo fosse stato in un primo momento assegnato, per il 2019, con un taglio di un terzo rispetto all’anno precedente, passato poi al 10% per poi sparire e venire definito nello stesso importo di erogazione dell’anno 2018.

Rimaneva in piedi il terribile vincolo imposto dal comma 895 della legge di Bilancio 2019 che prevedeva la certificazione dell’utilizzo del fondo alla voce contributo investimenti. Anche questa limitazione è venuta meno in seguito a un sub emendamento, approvato ieri sera in commissione Affari costituzionali e lavori pubblici del Senato, al decreto semplificazione.

Maggiore serenità nell’affrontare gli equilibri nel bilancio.