Finanziaria 2019: imposta comunale sulla pubblicità

//Finanziaria 2019: imposta comunale sulla pubblicità

Finanziaria 2019: imposta comunale sulla pubblicità

“534. In deroga alle norme vigenti e alle disposizioni regolamentari deliberate da ciascun comune a norma dell’articolo 52 del decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, i rimborsi delle somme acquisite dai comuni a titolo di maggiorazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni per gli anni dal 2013 al 2018 possono essere effettuati in forma rateale entro cinque anni dalla data in cui la richiesta del contribuente è diventata definitiva”.

Questo comma cerca di regolare l’iter di rimborso dell’imposta di pubblicità innestato dall’ultima sentenza.

A fronte della grande esposizione a cui sono stati esposti molti enti  per le richieste di rimborso, si è prevista la possibilità di procedere agli stessi in un arco temporale di cinque anni, diminuendo quindi l’impatto negativo di cassa su ogni esercizio.

Per procedere con il rimborso è fondamentale che la richiesta di rimborso sia divenuta definitiva, si sia quindi esaurito il percorso di verifica e convalida della stessa.

2018-12-28T14:51:39+00:0028 dicembre, 2018|Finanziario|