Pratiche vigili del fuoco2018-06-22T08:40:12+00:00

PRATICHE VIGILI DEL FUOCO

Studio Sigaudo si offre per supportare l’Ente nelle pratiche vigili del fuoco

Il D.P.R. 151/2011 ha introdotto particolari novità nel campo della prevenzione incendi: ha suddiviso tutte le attività soggette al controllo in tre differenti categorie (A, B e C), in base alla categoria in cui ricade l’attività cambiano gli adempimenti procedurali necessari.

Il D.M. 7 agosto 2012 ha nuovamente classificato l’elenco delle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco: per l’individuazione dell’effettiva presenza di una o più attività soggette al controllo VV.F. all’interno di un immobile può essere fondamentale la valutazione da parte di un professionista antincendio.

Il D.P.R. 151/2011 individua inoltre una serie di responsabilità in capo agli “enti e privati responsabili delle attività” soggette al controllo dei VV.F.; per tali sono da intendersi i soggetti (persone fisiche o giuridiche) che a vario titolo risultano titolari e/o amministrano queste attività; nei casi in cui la proprietà e la gestione della stessa siano due soggetti diversi, la responsabilità diretta è del titolare dell’attività.

Analogamente, i permessi all’esercizio dell’attività ai fini della prevenzione incendi sono legati all’attività medesima insediata all’interno di un determinato immobile e non già all’immobile singolarmente preso.

Lo Studio offre il supporto di un professionista antincendio regolarmente iscritto negli appositi elenchi del Ministero dell’Interno che ha la capacità e la competenza di valutare la necessità o meno di far rientrare una certa attività tra quelle elencate nella sopradetta norma, specificando quindi quale iter burocratico e operativo seguire (Valutazione rischi d’incendio, Progettazione per richiesta di valutazione da parte del Comando VVF, Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) Antincendio, Rinnovo periodico di conformità antincendio, Deroga, Nulla osta di fattibilità, Verifica in corso d’opera, Voltura, Rinnovo CPI).

Laddove non risulti necessaria la presentazione di una determinata pratica burocratica, il professionista potrebbe comunque fornire le indicazioni necessarie finalizzate a mettere in sicurezza l’attività dal punto di vista della prevenzione incendi.

Lo Studio, oltre al servizio di elaborazione e presentazione delle pratiche di prevenzione incendi offre il servizio di progettazione, direzione lavori e collaudo finale degli impianti antincendio relativi sia a fabbricati civili che industriali.

Le attività soggette alla normativa di prevenzione incendi di particolare interesse degli enti comunali sono ad esempio:

  • Edifici sottoposti a tutela, edifici storici
  • Uffici e archivi
  • Centrali termiche
  • Depositi combustibili
  • Scuole e asili
  • Palestre, piscine e centri sportivi
  • Ospedali e case di riposo
  • Magazzini
  • Attività commerciali
  • Autorimesse
  • Laboratori e teatri
  • Alberghi

 

Scarica la scheda in PDF
CONTATTACI ORA